Lo sciopero delle parole – Blog


Lo sciopero delle parole blogVi presento il mio nuovo blog Lo sciopero delle parolededicato alla campagna per la ridefinizione dei diritti (e dei doveri) degli autori in Italia.

C’è spazio per il dibattito, il blog è aperto ai commenti e ai vostri contributi: scrittori, sceneggiatori, studiosi, specialisti del settore editoriale, ecc.

 

Libri e cultura in quarantena


La quarantena ha influito sul nostro rapporto con la lettura? La crisi del settore editoriale è strutturale o contingente? Il nuovo avvicinamento tra lettori e autori segna l’inizio di una storia d’amore? È arrivato il momento di un grande sciopero degli scrittori? Qual è il ruolo dello scrittore? Esistono ancora scrittori?

Sono domande intorno alle quali leggo e rifletto da più di quindici anni, da quando ho iniziato a prendermi sul serio il lavoro dello scrittore. Sono domande alle quali, però, non ho mai voluto rispondere teoreticamente, ma per le quali ho sempre cercato riscontri nella prassi, nella realtà quotidiana, nelle manifestazioni concrete di questi problemi, nelle contraddizioni.

Durante la chiusura totale del paese ho continuato a insegnare da casa, ho continuato a scrivere e a leggere come molti altri colleghi.

In questa lunga pausa obbligata ho avvertito anche la necessità di ascoltare, chiedere, rivalutare, rimettere in discussione una serie di cose che, fino a quel momento, tendevo a tenermi per me e a posticipare.

Novità editoriali sospese o cancellate, librerie chiuse, editori sul lastrico, l’intero sistema culturale al collasso, fiere rinviate, i nuovi dati sulla lettura come sempre poco incoraggianti. C’è qualcosa che non va. E allora ho fatto un piccolo sondaggio. […]

Continua a leggere l’articolo.

Mi showreel.


Está en italiano, pero está: mi showreel como guionista y ayudante de dirección está listo.